Adolfo Camilli

Mi chiamo Adolfo Camilli ed è dal 1964 che ho preso il “virus” di AVIS, seguitando a donare per moltissimi anni per poi collaborare alla gestione e al rapporto diretto con i donatori in occasione delle raccolte periodiche.

Oggi collaboro con l’Associazione come volontario e sono il Presidente Onorario dell’Associazione.

Continuare a sostenere AVIS anche in età avanzata lo ritengo doveroso, in modo particolare in questo frangente di crisi di disponibilità di tempo che penalizza il volontariato.